Modello di metodo del percorso critico

I ritardi impediscono al tuo progetto di andare avanti? Crea un modello di metodo del percorso critico per visualizzare ciò che va portato a termine per raggiungere l'obiettivo finale, incluse le attività con date di scadenza flessibili e quelle che contribuiscono a realizzare la mission.

Crea il tuo modello

INTEGRATED FEATURES

timeline iconCronologiadependency iconDipendenzefield-add iconCampi personalizzaticalendar-star iconDate di inizio

Recommended apps

Icona Clockwise
Clockwise
Loom
Loom
Icona Salesforce
Salesforce
Icona GitHub
GitHub

Condividi
facebooktwitterlinkedin

Raramente i progetti sono semplici e lineari. Invece che affrontare un'attività dopo l'altra, i team spesso lavorano a diversi deliverable contemporaneamente per portare a termine le attività del progetto entro le scadenze. D'altro canto, alcune non possono essere svolte finché altre non vengono completate, di conseguenza un contrattempo può creare un collo di bottiglia e far deragliare l'intero progetto. Se non hai un sistema per organizzare e visualizzare tutte le attività e le loro interconnessioni, è difficile prevedere quanto tempo ti ci vorrà per portare a termine il tutto. 

Quando la cronologia di progetto si complica, un modello di metodo del percorso critico può essere d'aiuto. Questo modello ti aiuta a visualizzare la sequenza più lunga e importante di attività che devi completare per portare a termine un progetto con successo. In questo modo saprai a quali attività dare la priorità e quando tempo ti servirà per finire tutto entro la scadenza. 

[Interfaccia utente del prodotto] Progetto di una campagna di promozione del brand su Asana, visualizzazione in stile diagramma di Gantt (cronologia)

Cos'è un modello di metodo del percorso critico?

Un modello di metodo del percorso critico è una guida riutilizzabile che ti aiuta a determinare il percorso critico di un progetto. Nella gestione dei progetti, questo percorso è la sequenza più lunga di attività che devi portare a termine per completare la tua iniziativa. Ciò significa che qualsiasi ritardo nelle attività critiche porterà a un ritardo dell'intero progetto. Determinare il percorso critico ti aiuterà a dare la priorità e a ripartire le risorse per le attività che hanno il maggior impatto sulla tua cronologia di progetto, in modo da evitare colli di bottiglia e fare in modo che il lavoro proceda in maniera fluida. 

Un modello di metodo del percorso critico semplifica questo processo mostrando tutti i passaggi necessari a determinare il percorso critico del progetto. Il modello definisce tutte le informazioni da raccogliere, oltre al metodo per metterle insieme. Grazie al tuo modello, non dovrai ricominciare questo processo da zero per ogni nuova iniziativa, ma potrai copiarlo, compilare i campi richiesti e iniziare a pianificare. 

I vantaggi di un modello digitale di metodo del percorso critico

Durante un progetto, le cose possono cambiare. Le priorità possono mutare, le risorse possono fluttuare e richieste aggiuntive possono modificare l'ambito del progetto. Un modello digitale di piano del percorso critico non ti aiuta solamente a pianificare la cronologia all'inizio di un progetto, ma anche a modificare e visualizzare il percorso critico quando le circostanze cambiano. 

Invece di fare affidamento a fogli di calcolo Excel o documenti cartacei, che sono strumenti statici, puoi visualizzare qualsiasi aggiornamento al modello di metodo del percorso critico in tempo reale, mano a mano che il tuo team completa o modifica le attività del progetto. Ciò significa che avrai sempre una panoramica aggiornata di quello che il tuo team ha realizzato, di cosa c'è in programma e che modifiche devi apportare per rispettare le scadenze.

Creando un modello di metodo del percorso critico con uno strumento di gestione dei progetti, potrai:

  • visualizzare quali attività avranno l'impatto maggiore sulla cronologia del progetto 

  • visualizzare i deliverable del progetto in un elenco o un diagramma di Gantt, senza alcun impegno aggiuntivo 

  • identificare e monitorare le dipendenze del progetto, ovvero le attività che dipendono dal completamento di un'altra attività

  • visualizzare aggiornamenti in tempo reale mano a mano che il tuo team completa e modifica le attività 

  • aggiornare la cronologia di progetto nel caso in cui le circostanze cambiassero 

  • fare in modo che gli stakeholder visualizzino la cronologia e le priorità del progetto 

  • aggiungere informazioni contestuali alle attività, allegando documenti, immagini e video a ogni attività 

Cosa includere nel tuo modello di metodo del percorso critico

Il tuo modello di metodo del percorso critico dovrebbe definire tutte le informazioni di cui hai bisogno per determinare il percorso critico di un progetto. Ecco cosa include.

  • Un elenco dei deliverable e dei sotto-deliverable: tutto ciò che devi completare per portare a termine un progetto di successo, simile a una struttura di scomposizione del lavoro. Su Asana, puoi includerli come attività o sottoattività. 

  • Dipendenze delle attività: le attività che bloccano, o sono bloccate da, altre attività. 

  • Durata delle attività: una stima di quanto tempo ci vorrà per ogni deliverable, basata su esperienze precedenti, progetti passati o standard di settore. 

  • Scorrimento totale: il ritardo che un'attività può avere senza influire sulla cronologia del progetto. È il numero di giorni tra la prima data di inizio e l'ultima data di inizio possibili di un'attività. 

  • Scorrimento libero: è quanto puoi ritardare un'attività senza influire su quella successiva nella cronologia. È il numero di giorni tra la prima data di inizio possibile dell'attività successiva e la prima data di fine possibile dell'attività in corso.

  • Un'etichetta per identificare attività critiche e non: le attività nel percorso critico hanno uno scorrimento pari a zero. Ciò significa che non puoi modificarne le date di scadenza senza che questo influisca sull'intera cronologia del progetto. Le attività nel percorso non critico hanno più spazio di manovra ed è possibile ritardarle senza far deragliare il progetto. Per distinguere ulteriormente tra percorso critico e non critico, puoi creare sezioni diverse nel tuo modello. 

  • Un intervallo di date per ogni attività: il periodo di tempo in cui devi raggiungere ogni deliverable, in base alle dipendenze e alla durata dell'attività. Quando utilizzi un modello di metodo del percorso critico, questo è uno degli ultimi campi da compilare durante la pianificazione della cronologia del progetto. 

Funzionalità integrate

  • Vista Cronologia. La vista Cronologia è una vista di progetto in stile Gantt che visualizza tutte le tue attività in un grafico a barre orizzontali. Non solo potrai vedere le date di inizio e di fine di tutte le attività, ma anche le relative dipendenze. Con la vista Cronologia, potrai monitorare con facilità le relazioni tra i vari elementi del tuo piano. Inoltre, quando tutto il tuo lavoro viene visualizzato in un unico posto, è facile identificare e risolvere i conflitti di dipendenza prima che si verifichino, per rispettare i tempi previsti per i tuoi obiettivi.

  • Dipendenze. Contrassegna un'attività come in attesa di un'altra attività con le dipendenze. Se sai che il tuo lavoro sta bloccando quello di altri, puoi stabilire delle priorità. I team con flussi di lavoro collaborativi possono verificare quali attività stanno attendendo da altri e sapere quando iniziare la loro parte del lavoro. Quando la prima attività viene completata, l'incaricato verrà avvisato che può iniziare la propria attività dipendente. O, se l'attività da cui dipende il tuo lavoro viene riprogrammata, Asana ti invierà una notifica, permettendoti così di aggiornare la tua scadenza.

  • Campi personalizzati. I campi personalizzati sono il modo migliore per etichettare, ordinare e filtrare il lavoro. Crea campi personalizzati univoci per tutte le informazioni che hai bisogno di monitorare: dalla priorità e dallo stato all'email o al numero di telefono. Usa i campi personalizzati per ordinare e pianificare le cose da fare, in modo da sapere da dove iniziare. Inoltre, condividi i campi personalizzati tra attività e progetti per garantire coerenza in tutta l'organizzazione. 

  • Date di inizio. A volte non hai solo bisogno di monitorare la scadenza di un'attività, ma devi anche sapere quando dovresti iniziare a lavorarci. Gli orari e le date di inizio danno ai membri del tuo team un'idea chiara di quanto tempo dovrebbe richiedere ogni attività per essere completata. Utilizza le date di inizio per impostare, monitorare e gestire il lavoro, al fine di allineare gli obiettivi del team ed evitare che le dipendenze sfuggano al controllo.

App consigliate

  • Clockwise. Con l'integrazione Clockwise + Asana, puoi aggiungere le attività di Asana come blocchi di tempo nel tuo calendario di Google. L'integrazione Clockwise + Asana consente di definire la durata delle attività, quando verranno svolte e se Clockwise può riprogrammarle automaticamente. Aggiungi le attività al tuo calendario e trova il tempo per portare a termine il tuo lavoro.

  • Loom. I video di Loom ti aiutano ad aggiungere personalità, contesto e trasparenza alla panoramica del progetto. Puoi facilmente incorporare i video di Loom per presentare i tuoi progetti, definire le aspettative e mettere in evidenza i traguardi più importanti. I videomessaggi di Loom aggiungono dettagli al contesto, fornendo così al tuo team gli aggiornamenti più rapidamente. Ma l'aspetto più importante è che il tuo team può guardare i video senza dover uscire da Asana.

  • Salesforce. Elimina i colli di bottiglia consentendo ai team delle vendite, di successo dei clienti e di servizio clienti di comunicare direttamente coi team di assistenza su Asana. Condividi allegati e crea attività da svolgere e monitorabili per le esigenze della fase di pre-vendita. Con Service Cloud, puoi collegare i team di implementazione e di servizio clienti con quelli di assistenza su Asana per offrire esperienze uniche ai clienti.

  • GitHub. Sincronizza automaticamente gli aggiornamenti dello stato delle richieste pull di GitHub con le attività di Asana. Monitora i progressi delle richieste pull e migliora la collaborazione interfunzionale tra team tecnici e non, il tutto direttamente da Asana.

Domande frequenti

Con chi andrebbe condiviso il modello di metodo del percorso critico?

In qualità di team manager, puoi condividere il modello di metodo del percorso critico con i membri del team, per aiutarli a pianificare le attività e ad assegnarvi la priorità per ogni progetto. Una volta che hai creato e compilato il tuo modello, potrai condividerlo con gli stakeholder per fornire loro un approfondimento sul perché date di scadenza specifiche sono importanti e perché hai dato la priorità a certe attività nella cronologia del progetto.

Che tipi di progetti possono beneficiare di più da un modello di metodo del percorso critico?

Qualsiasi progetto con dipendenze può beneficiare da un modello di metodo del percorso critico, soprattutto quando più attività si svolgono contemporaneamente e risulta difficile comprendere in che modo le date di scadenza delle attività influiranno sulla durata e sul completamento del progetto.

Dove posso trovare ulteriori informazioni sul metodo del percorso critico?

Consulta il nostro articolo sul metodo del percorso critico per maggiori informazioni su questa tecnica di gestione dei progetti, tra cui i passaggi dettagliati su come condurre un'analisi del percorso critico durante la pianificazione di un progetto, come creare un diagramma di rete e le differenze tra metodo del percorso critico, grafici PERT e diagrammi di Gantt

Crea modelli con Asana

Scopri oggi stesso come creare un modello personalizzabile su Asana con una prova gratuita di Premium.

Inizia