Modello per la gestione dei feedback dei clienti

Monitora i feedback dei clienti in un unico posto, anche quando provengono da fonti diverse. Usa il nostro modello per la gestione dei feedback per ottenere una visione d'insieme di ciò che vogliono i clienti e trasforma i feedback in azioni concrete.

Usa il modello

Iscriviti per usare questo modello.

FUNZIONALITÀ INTEGRATE

form iconModulifield-add iconCampi personalizzatireporting iconDashboard dei resocontiautomation iconRegole

Recommended apps

ServiceNow
ServiceNow
Icona Zendesk
Zendesk
logo HubSpot
HubSpot

Condividi
facebookx-twitterlinkedin

Analizzare i feedback è uno dei modi migliori per entrare in contatto con i tuoi clienti. Ma quando arrivano da canali diversi, diventa difficile sfruttarli al meglio.

Il nostro modello risolve questo problema aiutando il tuo team a raccogliere i feedback in un unico posto, in modo da comprendere ciò che i clienti vogliono e ciò di cui hanno più bisogno, e dare le giuste priorità.

[Interfaccia utente del prodotto] Esempio di progetto per la gestione dei feedback dei clienti (Bacheche)

Cos'è un modello per la gestione dei feedback dei clienti?

Un modello per la gestione dei feedback dei clienti è uno schema predefinito che aiuta il tuo team a organizzare, monitorare e agire in base ai riscontri dei clienti. Con il nostro modello, puoi riunire i feedback provenienti da diversi canali, quali l'assistenza clienti, i sondaggi, i social media e la posta elettronica. Organizzare tutto in un unico posto consente di ordinare facilmente i feedback per argomento, opinione, funzionalità dei prodotti e importanza. Questo aiuta il tuo team a ottenere una visione d'insieme di ciò che i clienti vogliono, così puoi dare la priorità alle funzionalità e alle modifiche più importanti. 

Il nostro modello per la gestione dei feedback dei clienti è personalizzabile e quindi adattabile alle esigenze specifiche del tuo team. Invece di iniziare da zero, puoi utilizzarlo come punto di partenza per creare il flusso di lavoro ideale per gestire i feedback dei clienti. 

Vantaggi di un modello digitale per la gestione dei feedback dei clienti

I feedback dei clienti sono utili solo se poi vengono intraprese delle azioni. Un modello digitale non consente solo di monitorare i feedback, ma offre anche un sistema che consente di agire e sfruttarli nel processo di sviluppo dei prodotti. 

Monitorando il feedback dei clienti in una piattaforma di gestione del lavoro, puoi: 

  • avere una panoramica di tutti i feedback in un unico posto e delle misure che il tuo team intende prendere per ognuno di essi; 

  • documentare tutti i feedback dei clienti in un unico posto e monitorare come il tuo team assegna le priorità e li gestisce; 

  • utilizzare etichette personalizzate e assegnare loro dei colori per monitorare le informazioni più importanti, come il livello di priorità, l'opinione del cliente e il tipo di feedback;

  • configurare automazioni per spostare facilmente i feedback in diverse sezioni del modello man mano che il tuo team interviene; 

  • visualizzare il tuo modello in diversi modi, come un comune elenco, una bacheca Kanban, una cronologia o un calendario; 

  • allegare documenti e file rilevanti alle attività, come screenshot o file delle chat dei clienti. 

Come utilizzare il nostro modello per la gestione dei feedback dei clienti

Ecco alcune buone pratiche da tenere a mente quando utilizzi il nostro modello e imposti il tuo flusso di lavoro ideale per la gestione dei feedback: 

  • Raccogli gli stessi dati ogni volta. Cercare di comprendere le tendenze e le tematiche del feedback è difficile se non si dispone delle stesse informazioni per ogni risposta. Utilizza i campi personalizzati o un modulo per assicurarti di raccogliere le stesse informazioni per ogni feedback.

  • Collega gli strumenti per far confluire i feedback in un unico luogo. Sia che il tuo cliente invii un'email o compili un modulo, assicurati di poterli collegare al tuo strumento di gestione dei progetti, come Asana, in modo che arrivi tutto nello stesso posto.

  • Converti rapidamente le idee in azioni. I tuoi clienti individuano sempre dei bug e suggeriscono idee utili, quindi perché non trasformarle in azioni? Converti i feedback in attività per il tuo team.

  • Mostra i livelli di priorità. Sebbene ogni opinione sia importante, i team di prodotto devono definire quali sono più rilevanti per il progetto. Utilizza i campi personalizzati per aiutarli a decidere a cosa dare priorità.

Funzionalità integrate

  • Moduli. Quando un modulo viene compilato, viene visualizzato come una nuova attività all'interno di un progetto su Asana. Raccogliendo informazioni tramite un modulo, puoi standardizzare il modo in cui il lavoro viene avviato, acquisire le informazioni di cui hai bisogno e assicurarti che nulla venga trascurato. Invece di trattare ogni richiesta come un processo ad hoc, crea un sistema standardizzato e una serie di domande a cui tutti devono rispondere. Oppure usa la logica di ramificazione per personalizzare le domande in base alla risposta precedente di un utente. In definitiva, i moduli ti aiutano a ridurre il tempo e l'impegno necessari per gestire le richieste in arrivo, di modo che il tuo team possa dedicare più tempo al lavoro che conta.

  • Campi personalizzati. I campi personalizzati sono il modo migliore per contrassegnare, ordinare e filtrare le attività. Crea campi personalizzati univoci per tutte le informazioni che hai bisogno di monitorare: dalla priorità e dallo stato all'email o al numero di telefono. Usa i campi personalizzati per ordinare e pianificare le cose da fare, in modo da sapere da dove iniziare. Inoltre, condividi i campi personalizzati tra attività e progetti per garantire coerenza in tutta l'organizzazione. 

  • Resoconti. I resoconti di Asana trasformano i dati del progetto in diagrammi visivi e grafici facilmente comprensibili. Creando resoconti sulle attività all'interno dello strumento in cui vengono svolte, puoi ridurre i doppioni e limitare i passaggi da un'app all'altra. Inoltre, poiché tutte le attività del tuo team sono già su Asana, puoi estrarre dati da qualsiasi progetto o team per ottenere un'immagine precisa di quello che sta succedendo, il tutto in un unico posto.

  • Automazione. Automatizza il lavoro manuale, in modo che il tuo team dedichi meno tempo alle attività improduttive e più tempo a quelle per cui lo hai assunto. Le regole su Asana funzionano sulla base di trigger e azioni, vale a dire "quando accade X, fai Y". Usa le regole per assegnare automaticamente il lavoro, modificare le date di scadenza, impostare campi personalizzati, avvisare gli stakeholder e altro ancora. Dalle automazioni ad hoc a interi flussi di lavoro, le regole restituiscono al tuo team il tempo necessario per il lavoro qualificato e strategico.

App consigliate

  • ServiceNow. Riduci il lavoro manuale dei team del reparto IT che utilizzano ServiceNow automatizzando la creazione di attività su Asana e fornendo visibilità tra le piattaforme sullo stato e sul contesto in tempo reale. I team di assistenza interni che utilizzano ServiceNow per monitorare e gestire i ticket dei dipendenti spesso ricevono richieste che richiedono azioni esterne a ServiceNow, come soddisfare richieste legate all'hardware o rispondere a una domanda sullo stipendio. Questa integrazione permette di creare processi interconnessi tra ServiceNow e le azioni e gli aggiornamenti eseguiti su Asana.

  • Zendesk. Con l'integrazione di Asana per Zendesk, gli utenti possono creare attività Asana in modo rapido e semplice, direttamente dai ticket Zendesk. Aggiungi contesto, allega file e collega le attività esistenti per monitorare il lavoro necessario per chiudere il ticket. L'integrazione fornisce inoltre una visibilità continua su entrambi i sistemi, in modo che tutti siano sempre aggiornati a prescindere dallo strumento utilizzato. 

  • HubSpot. Crea attività di Asana automaticamente utilizzando HubSpot Workflows. Con HubSpot Workflows, puoi utilizzare tutti i dati dei clienti in HubSpot CRM per creare processi automatizzati. Questa integrazione ti consente di trasferire senza problemi il lavoro tra team, ad esempio, quando si chiudono accordi o ticket in HubSpot.

Domande frequenti

Qual è il modo migliore per raccogliere i feedback dei clienti?

Esistono vari modi diversi di raccogliere i feedback dei clienti. Il metodo (o i metodi) che funziona meglio per il tuo team dipenderà dal tuo prodotto e dalla tua strategia di vendita, ma ecco alcune idee per iniziare: 

  • moduli per la gestione dei feedback dei clienti; 

  • sondaggi sulla soddisfazione del cliente (noti anche come sondaggi CSAT);

  • sondaggi NPS (Net Promoter Score);

  • sondaggi CES (Customer Effort Score);

  • widget di chat dal vivo;

  • telefonate ai clienti;

  • incontri di persona con i clienti.

Quando crei moduli online e questionari sull'esperienza del cliente, è importante porre agli intervistati le domande giuste. Evita domande aperte e concentrati solo su quelle che ti aiuteranno veramente a comprendere quali sono gli aspetti negativi. Per essere efficaci, i moduli per il feedback devono essere brevi e includere risposte a scelta multipla, in modo che i clienti possano compilarli più velocemente e tu possa uniformare e raggruppare tutte le risposte che ricevi.

Ottimizza il tuo modello

Un modello ti consente di iniziare, ma una prova gratuita di Asana ti fa andare avanti.

Iscriviti