Struttura del team: dieci metodi efficaci per organizzare il tuo team

Immagine collaboratore team di AsanaTeam Asana23 luglio 20217 minuti di lettura
facebooktwitterlinkedin
Immagine del banner dell'articolo sulla struttura del team
Prova Asana ora

Stai cercando dei metodi per meglio organizzare e guidare il tuo team? Potrebbe sorprenderti scoprire che esistono tanti modi per creare una struttura organizzativa che migliora l'efficienza del team

La struttura del team definisce le relazioni tra attività, leadership e membri del team. Può sembrare una cosa semplice, ma la struttura del team ha un impatto enorme sulla distribuzione dell'autorità e sul modo in cui i team collaborano su base quotidiana. 

Ogni struttura organizzativa è composta da una catena di comando diversa e offre metodi unici per incoraggiare il lavoro di squadra con l'aiuto di software di collaborazione. Allo stesso modo, ciascuna aiuta a creare dinamiche relazionali e a creare un ambiente di lavoro collaborativo. 

Dalla struttura funzionale alla struttura piatta, analizzeremo i dieci metodi più efficaci per organizzare il tuo team e aiutarti a trovare l'approccio giusto per i tuoi obiettivi.

1. Struttura gerarchica

La struttura gerarchica è la base della maggior parte delle strutture organizzative. È organizzata in modo piramidale, con dirigenti esecutivi, direttori, manager e dipendenti in ordine dal livello più alto al livello più basso. È di gran lunga la struttura più utilizzata e stabilisce confini chiari tra i membri del team. 

Struttura gerarchica

Molte organizzazioni usano la struttura gerarchica tradizionale, ma è possibile scegliere tra diverse varianti, tra cui la struttura basata sui processi e quella circolare, caratterizzate da un modello gerarchico simile ma da una modalità di visualizzazione diversa.

Il numero di livelli della struttura dipende dalle dimensioni e dalla complessità del tuo team. La maggior parte delle organizzazioni ha quattro o più livelli, che vengono rappresentati nell'organigramma aziendale.

È la scelta migliore per i team che cercano:

  • una struttura diretta di comunicazione

  • percorsi professionali chiari

  • specializzazioni all'interno delle posizioni individuali 

Poiché questo approccio è rappresentato da una struttura organizzativa universale, può funzionare per la maggior parte, se non tutti, i team. 

2. Struttura funzionale

Una delle strutture più utilizzate, seconda solo a quella gerarchica, è quella funzionale. In questo approccio, i team sono raggruppati in base alle abilità e alle conoscenze. Questi gruppi sono quindi strutturati tra ogni reparto dall'alto verso il basso, dal presidente fino ai membri del team, e così via.

Le strutture funzionali servono per organizzare i dirigenti più alti, o un tipo di autorità singola, che supervisioneranno ogni reparto. 

Anche se questi team saranno diversi per ogni azienda, il punto della struttura funzionale è consentire l'utilizzo di abilità specializzate e prepararsi per una crescita dell'organizzazione.

È la scelta migliore per i team che cercano:

  • esperti di settore

  • responsabilizzazione del team

  • crescita dell'organizzazione

Una caratteristica fondamentale della struttura funzionale è la capacità di sfruttare specializzazioni di nicchia all'interno di diversi reparti. 

3. Struttura a matrice

La struttura a matrice differisce dalle altre perché non segue il tipico modello gerarchico. Infatti, è organizzata a griglia e i membri del team rispondono a più di un leader. Queste relazioni sono solitamente strutturate come primarie e secondarie. 

Le organizzazioni usano questa struttura per creare un equilibrio tra leadership e, fondamentalmente, il processo decisionale. 

L'approccio che scegli dipenderà dalla natura del team e dalla struttura di reporting. Il vantaggio principale consiste nel creare una struttura organizzativa equilibrata, che può essere raggiunta stabilendo linee di reporting per ogni individuo che lo colleghino a diversi leader in diversi reparti o divisioni. 

È la scelta migliore per i team che cercano:

  • un equilibrio tra unità e prodotti

  • una migliore collaborazione e comunicazione

  • un equilibrio fluido a livello di leadership

Questa soluzione funziona per i team che vogliono assicurarsi che le decisioni non vengano prese solo da pochi individui, ma che vogliono coinvolgere anche i membri del team.

Leggi: Dodici suggerimenti per una comunicazione efficace sul luogo di lavoro

4. Struttura basata sui processi

Una struttura basata sui processi pone l'enfasi sui vari processi interni piuttosto che sui reparti. Come altre strutture, è anche organizzata in maniera gerarchica e ogni processo è legato a una leadership.

Questo tipo di struttura del team viene scelta dalle organizzazioni i cui processi hanno precedenza sui singoli progetti. Questi processi potrebbero essere nuovi o essere già stati implementati dalla tua organizzazione.

È la scelta migliore per i team che cercano:

  • efficienza

  • crescita dell'organizzazione

  • assistenza per diversi processi

I team adatti a questa struttura sono concentrati sui processi interni e sull'efficienza piuttosto che sui progetti che riguardano l'esterno. 

5. Struttura circolare

Anche se diversa a livello visivo, la struttura circolare segue un'organizzazione gerarchica, come molte delle altre. I membri del team di livello più alto sono posizionati nel cerchio più interno, mentre quelli di livello più basso sono posizionati nei cerchi esterni. La leadership esecutiva è invece posizionata al centro del cerchio, in rappresentanza della relazione fluida che ha con gli altri capi di reparto. 

Struttura circolare

Questa struttura organizzativa circolare mantiene tutti collegati, anche se ognuno è posizionato nel cerchio di appartenenza. Il numero di anelli aumenterà fino a quando tutti gli individui non sono stati posizionati al livello appropriato. 

Data la struttura visiva, questo modello è adatto a team di piccole dimensioni che puntano ad avere una comunicazione fluida. 

È la scelta migliore per i team che cercano:

  • comunicazione semplificata

  • flusso di informazioni semplificato

  • relazioni fluide

Anche se diversa dalle altre strutture, questo approccio moderno può funzionare bene per le organizzazioni che lavorano da remoto e hanno bisogno di aiuto per comunicare in maniera efficace tra leadership e membri del team. 

6. Struttura piatta

A differenza della struttura organizzativa tradizionale che ha una forma triangolare, la struttura piatta è una rete interconnessa con più livelli piatti. Sono inclusi tutti i livelli di leadership, dai direttori esecutivi ai dirigenti intermedi e altri ancora. La differenza è che la leadership e i team sono a pochi passaggi di distanza, rispetto all'approccio gerarchico, in cui i direttori esecutivi e i membri del team di livello più basso sono separati da diversi livelli.

La struttura piatta è ottima per i team che vogliono creare una rete centralizzata o unificata che si colleghi agli obiettivi comuni.

Le tue connessioni varieranno in base ai team e al coinvolgimento dei direttori esecutivi. L'obiettivo principale di questa struttura è creare un equilibrio tra la leadership e i team interfunzionali.

È la scelta migliore per i team che cercano:

Se vuoi avere un approccio non convenzionale, la struttura piatta può avere un grosso impatto sulla produttività e sulla chiarezza. 

Definisci e raggiungi gli obiettivi con Asana

7. Struttura organizzativa a rete

In una struttura organizzativa a rete, i team sono strutturati in base alle relative reti. Questa soluzione è adatta soprattutto a quelle organizzazioni che affidano il lavoro a team esterni, che hanno diverse sedi internazionali o che sono proprietarie di diverse piccole aziende. 

In questa struttura, ogni rete è organizzata come entità separata e collegata a uno degli altri hub.

La separazione dei team in hub consente la condivisione di un gran numero di informazioni all'interno delle reti, rispetto alla condivisione di poche informazioni con un gran numero di reti. Questo succede perché i membri del team hanno più probabilità di sapere quale membro del team contattare all'interno del proprio hub e si può comunicare più liberamente. 

È la scelta migliore per i team che cercano:

  • comunicazione tra reti

  • informazioni di contatto chiare

  • specializzazioni all'interno delle reti

La struttura a rete è solitamente usata in caso di necessità. La maggior parte delle organizzazioni la utilizzerà solo se i team sono già organizzati in reti. 

8. Struttura divisionale basata sul prodotto

Una struttura divisionale raggruppa ogni funzione in una divisione diversa. All'interno di questa struttura sono presenti diverse aree specialistiche, che includono una struttura basata sul prodotto. 

Struttura divisionale basata sul prodotto

Con questo approccio, ogni divisione viene suddivisa in singole linee di prodotto.

A questo punto, i team selezionati sono responsabili per ogni linea di prodotto. Questa soluzione è utile per quelle organizzazioni che ruotano attorno al prodotto in maniera massiccia e desiderano creare chiare responsabilità interdipartimentali.

È la scelta migliore per i team che cercano:

  • divisioni semiautonome

  • miglioramenti del prodotto costanti

Queste caratteristiche sono perfette per i team coinvolti nello sviluppo del prodotto che preferiscono equilibrare il lavoro individuale e quello in team. 

9. Struttura divisionale basata sul mercato

Nonostante sia simile a quella basata sul prodotto, la suddivisione basata sul mercato si concentra, ovviamente, sui singoli mercati. Possono essere qualsiasi cosa, da diversi settori a diversi tipi di cliente. Le organizzazioni che usano questa struttura potrebbero avere più brand gestiti da un'unica azienda o offrire un'ampia gamma di prodotti e servizi diversi. 

Questo tipo di struttura genera responsabilità chiare per specifici reparti. Le aziende che usano questa struttura solitamente hanno un'ampia gamma di prodotti e hanno bisogno di aiuto nell'organizzazione dei reparti delle varie linee di prodotti.

È la scelta migliore per i team che cercano:

  • capacità di concentrarsi su un mercato alla volta

  • specializzazione dei team

  • risultati individuali

Come altre strutture divisionali, una struttura basata sul mercato è adatta ai team che preferiscono un equilibrio tra lavoro individuale e lavoro in team. 

10. Struttura divisionale basata sulle aree geografiche

L'ultimo tipo di struttura divisionale si basa sulle aree geografiche. Regioni, territori o distretti sono organizzati in divisioni separate, stabilendo logiche organizzative e confini chiari a livello geografico. Questa struttura è adatta alle organizzazioni che fanno affidamento sui clienti o sulle necessità della filiera all'interno di regioni specifiche. 

Suddividere il lavoro può avere un impatto positivo su varie funzioni, tra cui la specializzazione individuale e un aumento del valore in posizioni geografiche selezionate.

È la scelta migliore per i team che cercano:

  • la capacità di servire comunità locali

  • comunicazione con clienti locali o strutture di filiera

  • collaborazione tra team

Questo tipo di struttura divisionale, simile a quella a rete, è solitamente usata in caso di necessità. Se la tua organizzazione non ha limitazioni geografiche, ad esempio diversi negozi tradizionali e locali o membri del team sparsi in diverse zone, non ti servirà questo approccio. Può essere tuttavia un'ottima opzione chi ha bisogno di una soluzione per team che lavorano da diverse sedi. 

Qual è la struttura giusta per te?

La struttura del team adatta alla tua organizzazione dipende da molti fattori, ad esempio le dimensioni di ogni team, il numero di dirigenti esecutivi o addirittura i valori dell'azienda. Anche se alcune aziende potrebbero seguire gli approcci tradizionali, altre potrebbero seguire quelli più moderni. 

Un paio di fattori fondamentali da prendere in considerazione quando si sceglie una nuova struttura per il team sono soprattutto l'equilibrio comunicativo e di leadership, che possono entrambi decidere le sorti delle dinamiche di un team.

Strutture dei team e comunicazione

Quando si parla di comunicazione e chiarezza all'interno di un'organizzazione, c'è un equilibrio tra troppo e troppo poco. L'eccessiva comunicazione può creare confusione e portare i dipendenti al burnout. D'altra parte, una scarsa comunicazione può portare a fare lo stesso lavoro due volte e a un abbassamento della produttività. 

Le strutture del team caratterizzate da un equilibrio tra comunicazione e chiarezza sono:

  • la struttura a matrice

  • la struttura circolare

  • la struttura a rete

Questi tipi di strutture possono essere utilizzate da team di sviluppo, marketing e la maggior parte degli altri. 

Strutture dei team e leadership

Così come l'equilibrio nella comunicazione all'interno dell'organizzazione è importante, lo è anche la dinamica tra leadership e membri del team. Quando c'è una grande distanza tra dipendenti di alto e basso livello, è possibile che si verifichi una mancanza di chiarezza e comunicazione. 

Trovare un equilibrio può essere difficile. Da un lato, le persone in ruoli di leadership dovrebbero avere autorità sulle aree che hanno un grosso impatto sull'organizzazione. Dall'altro, limitando l'autorità a pochi individui, la maggior parte dei membri del team potrebbe sentire di non avere abbastanza potere. 

Le strutture dei team che creano un equilibrio di autorità della leadership sono:

  • la struttura piatta

  • la struttura a matrice

  • la struttura gerarchica

La giusta struttura di autorità aiuterà il team a proporre idee e svolgere un lavoro che ha un impatto. 

Leggi: Leadership e management a confronto, qual è la differenza?

Struttura il tuo team per raggiungere il successo

La struttura del tuo team ha un impatto su tutti gli aspetti, dal team building al morale dei dipendenti, fino ad arrivare al successo dell'azienda. In qualità di project manager, stabilire confini chiari tra team diversi può aiutare a migliorare produttività e prestazioni. 

Vuoi migliorare la tua struttura? Prova un software di collaborazione per semplificare la comunicazione tra team.

Migliora la collaborazione del team con Asana

Risorse correlate

Articolo

Why 1:1 meetings are crucial to your team’s success