Cos'è il Work Graph® di Asana?

Fotografia del viso della collaboratrice Julia MartinsJulia Martins15 luglio 20222 minuti di lettura
facebooktwitterlinkedin
Immagine del banner dell'articolo Cos'è il Work Graph® di Asana?
Vedi modelli

Il lavoro è interfunzionale per natura. Per realizzare un progetto eccezionale hai bisogno di competenze, prospettive e conoscenze specialistiche diverse. I progetti migliori sono quelli che coinvolgono colleghi di team diversi o di reparti completamente diversi. Ma, se ogni reparto ha il proprio modo di fare le cose, il lavoro si blocca. 

In che modo il modello di dati in un contenitore impedisce la collaborazione interfunzionale

Nella collaborazione interfunzionale i problemi di solito iniziano a livello di sviluppo del progetto. Questi non sono causati dagli individui, ma piuttosto spesso derivano dagli strumenti che utilizziamo per coordinare il lavoro. La verità è che alcuni dei nostri strumenti aziendali più importanti ci costringono a organizzare le informazioni utilizzando relazioni "uno a uno". 

Pensala così: fai parte di un team che gestisce un progetto, al servizio di un obiettivo, e tutto il tuo lavoro si trova in un unico posto. Questa è una relazione "uno a uno", vale a dire quando un documento può trovarsi solo in una cartella o un'email può esistere solo in un thread. Questo modo di strutturare il lavoro si basa sul modello di dati in un contenitore. Potresti non averlo mai sentito definire in questo modo, ma probabilmente l'hai già incontrato in passato. 

Cos'è un modello di dati in un contenitore?

Un modello di dati in un contenitore utilizza relazioni "uno a uno" per organizzare il lavoro del progetto. In sostanza, è un modello di dati in cui un'unità di lavoro può trovarsi solo in un posto. Ad esempio, il tuo team ha una cartella e il suo lavoro è incluso in quella cartella. Chiamiamo questo modello di dati un "modello contenitore" perché ogni attività ricade in un unico "contenitore". E, sebbene il modello di dati in un contenitore sia semplice da implementare, non consente progetti dinamici o lavoro di squadra interfunzionale. 

Con un modello di dati in un contenitore:

  • un messaggio può essere incluso in un solo canale

  • un'email può essere inclusa in un'unica casella di posta in arrivo

  • un documento può essere incluso in un'unica cartella

  • un'attività può essere inclusa in un unico progetto

  • un progetto può essere incluso in un unico portfolio

  • un portfolio può essere associato a un unico obiettivo di alto livello

Il modello contenitore

Al giorno d'oggi, la maggior parte del nostro lavoro si svolge tramite una complessa relazione "uno a molti". È probabile che lavori con più team e quindi gestisci diversi progetti per portare a termine una serie di obiettivi aziendali. Senza un modo migliore per organizzare le informazioni, finisci per svolgere un sacco di attività superflue, come spostare manualmente i dati da uno strumento all'altro, cercando di stare al passo con aggiornamenti di stato e approvazioni e finendo per perdere documenti a causa dell'esistenza di troppe cartelle disorganizzate. 

Favorire la collaborazione tra i reparti

In definitiva, i tuoi progetti più importanti e ad alto impatto coinvolgono stakeholder di tutta l'azienda, il che significa che l'organizzazione del lavoro all'interno del modello di dati in un contenitore non è sufficiente. Piuttosto che suddividere inavvertitamente il lavoro in compartimenti stagni, devi trovare un modo per aumentare la visibilità tra i reparti. 

Per responsabilizzare i team interfunzionali ti serve una mentalità interfunzionale, e strumenti aziendali efficaci. Questi non dovrebbero soltanto aiutarti a coordinare il lavoro all'interno del tuo reparto, ma dovrebbero anche facilitare la collaborazione tra i team e le persone. Per fare ciò hai bisogno di un modello di dati che sia abbastanza flessibile da collegare l'attività del tuo team agli obiettivi più ampi della tua organizzazione. 

È qui che entra in gioco il Work Graph® di Asana.

Il modello di dati del Work Graph® di Asana

Non puoi svolgere grandi attività interfunzionali in un compartimento stagno. Per consentire la collaborazione tra i reparti hai bisogno di un modo flessibile per organizzare il lavoro. Anche noi ne avevamo bisogno ed è per questo motivo che abbiamo creato il modello di dati del Work Graph® di Asana. Si tratta di un sistema così flessibile che consente a ogni attività di avere una relazione "uno a molti". 

Il Work Graph™ di Asana

Cos'è il Work Graph®?

Il Work Graph® di Asana è un modo per mettere in luce la relazione tra il lavoro svolto dal tuo team, le informazioni su tale lavoro e le persone che lo svolgono. In pratica, è un modo per comprendere come le tue attività si incastrano tra loro, collegando il chi, il cosa e il perché. 

Richiedi una demo

La creazione di una mappa che fornisce una visione d'insieme delle informazioni relative alla tua organizzazione non è solo piacevole, ma è una parte essenziale di un processo di comunicazione più efficace tra i team. Senza di essa, non puoi comprendere come gli obiettivi del tuo team impattano sulle metriche di successo complessive della tua azienda. 

Costruire ponti interfunzionali

Il lavoro di squadra si costruisce sulla fiducia. Ma, quando i team non condividono la stessa serie di informazioni, non sono in grado di lavorare per gli stessi obiettivi aziendali e di allinearsi sulle stesse priorità in tempo reale. Applicando una mentalità interfunzionale al tuo ruolo di leader, puoi liberarti del lavoro a compartimenti stagni e incoraggiare la collaborazione, invece di ostacolarla.

Asana è l'unica piattaforma di gestione del lavoro che trasforma gli obiettivi in azioni ed elimina i compartimenti stagni tra i team per raggiungerli.

Iscriviti

Risorse correlate

Webinar

Leadership e cambiamento: aumentare la chiarezza e creare un clima di fiducia