Monitoraggio dei bug

Come creare un progetto per il monitoraggio dei bug su Asana

Esistono diversi metodi per creare il tuo progetto. Di seguito elenchiamo quelli che ti consentono di iniziare rapidamente.

  1. Inizia con il nostro modello per il monitoraggio dei bug e personalizzalo in base alle esigenze del tuo team.
  2. Importa un foglio di calcolo già esistente che utilizzi per il monitoraggio dei bug.

Se desideri monitorare i bug di funzionalità, pagine o prodotti specifici, crea un modello per ciascuno di essi, così che i bug vengano segnalati nel posto giusto.

Come accedere a tutti i modelli di Asana

GIF che mostra come accedere ai modelli su Asana usando il pulsante + nella barra superiore

se hai un piano gratuito, preferisci creare il tuo progetto per il monitoraggio dei bug da zero o in generale ti interessano le migliori pratiche per i progetti in Asana, inizia da qui.

Suggerimenti per il monitoraggio e la gestione dei bug

1. Monitorare i bug in modo uniforme e individuare le tendenze utilizzando i campi personalizzati

Se hai usato un modello, hai già visto che sono presenti alcuni campi personalizzati. Se desideri apportare delle modifiche o aggiungerne di nuovi, basta cliccare sul pulsante blu Aggiungi campi personalizzati nella parte superiore del progetto.

I campi personalizzati ti aiutano a monitorare i dettagli più importanti di ogni attività e quindi a filtrare e ordinare il tuo progetto, come con le colonne di un foglio di calcolo. I campi come Origine e Priorità possono aiutare il team a comprendere il feedback e a mettersi al lavoro per risolvere i problemi.

Per valutare rapidamente quali sono i bug ad alta priorità, ordina il tuo progetto per campi personalizzati in modo da poterli assegnare ai membri del team per la correzione.

2. Acquisire dettagli più rapidamente con i moduli

La segnalazione dei bug è essenziale per risolvere i problemi e saperne di più sui bisogni dei clienti. Ma tutto ciò è impossibile se vengono monitorati con modalità e in posti diversi. Crea invece un modulo per il monitoraggio dei bug direttamente collegato al tuo progetto. Il modulo assicura un'acquisizione uniforme dei bug, in modo che il tuo team abbia tutti i dettagli per mettersi al lavoro.

SCREENSHOT di un modulo per il monitoraggio dei bug creato in Asana

crea un modulo seguendo queste istruzioni e aggiungi regole al progetto per assegnare automaticamente le attività create a partire dai moduli inviati a un membro del team di sviluppo per far sì che venga definita la priorità dei bug al momento della ricezione.

3. Facilitare l'invio dei bug da parte dei clienti con il tuo modulo

I moduli possono essere inviati da tutti, anche se non usano Asana, inviando il relativo link. I team a contatto con i clienti non dovranno fare affidamento sulle email, i clienti si sentiranno ascoltati e il tuo team non si troverà a gestire una marea di email in arrivo.

GIF che mostra come copiare il link del modulo da un progetto Asana per essere condiviso con chiunque

se viene incluso lo screenshot di un bug, i team possono utilizzare la correzione di immagini per aggiungere commenti direttamente all'immagine e segnalare i problemi nel loro contesto. I commenti delle correzioni vengono convertiti in sottoattività che possono essere assegnate.

4. Fare in modo che i bug segnalati nelle conversazioni e nelle email siano traducibili in azioni

Se ricevi molte segnalazioni di bug via chat o email, puoi sempre inviare il link al tuo modulo. In ogni caso puoi utilizzare le integrazioni per convertirli rapidamente in attività.

SCREENSHOT dell'integrazione email Outlook e Gmail con Asana

Per le email, usa gli add-on di Asana per Gmail, Outlook oppure un altro client di posta elettronica. Per le chat, prova l'integrazione di Asana per Slack.

GIF che mostra l'utilizzo dell'integrazione per la creazione di un'attività di Asana da un messaggio Slack

5. Mantenere i bug organizzati nel tempo

I campi personalizzati e i moduli sono di aiuto per iniziare a organizzare il progetto. Per mantenerlo organizzato nel tempo, assegna un titolare del progetto responsabile della regolare valutazione dei bug in arrivo. Puoi assegnargli un'attività ricorrente per la classificazione dei bug.

Durante la classificazione, se nota che un bug simile è già stato segnalato in precedenza, può unire le attività per evitare un doppio monitoraggio.

6. Rispondere ai bug più velocemente

Non tutti i feedback richiedono un'azione immediata. Se necessario, il titolare del progetto può assegnare l'attività e una data di scadenza. L'attività sarà completa di tutto il contesto necessario all'incaricato, e le aspettative saranno chiare. I team risparmieranno un sacco di tempo perché sapranno subito cosa sta succedendo e i clienti saranno felici di vedere che i loro problemi vengono risolti più velocemente.

Risorse per il monitoraggio dei bug

Hai bisogno di altri suggerimenti? Impari meglio guardando? O vuoi vedere come i clienti come te gestiscono il monitoraggio dei bug? Dai un'occhiata a queste risorse:

Risorse per il monitoraggio dei bugLink
Modello per il monitoraggio dei bug[Usa il modello(/templates/for/engineering/bug-tracking)
Video tutorialGuarda Come usare Asana
Casi di studio e webinarScopri come Quora e StyleHaul monitorano i bug con Asama
Articolo del blog con suggerimenti per il monitoraggio dei bugLeggi l'articolo del blog
Entra in contatto con la communityPartecipa al prossimo corso di formazione o avvia una discussione sul forum della nostra community 

Questo browser non è supportato

Asana non funziona con il browser che stai utilizzando al momento. Registrati usando uno di questi browser.

Scegli la tua lingua

Selezionando una lingua, cambieranno la lingua e/o il contenuto di asana.com.